CONSIGLI

AEROFAGIA E METEORISMO

Il meteorismo è un disturbo gastrointestinale caratterizzato da distensione addominale causata da una eccessiva produzione e/o accumulo di gas nello stomaco o nell’intestino.
L’aerofagia è un disturbo dell’apparato digerente si manifesta quando, oltre al cibo, s’ingoia aria, che si accumula nelle vie del digerente, causando eruttazioni, flatulenza, rumori gastrici (borborigmi) e tensione addominale dolorosa.
In linea generale, le abitudini alimentari scorrette possono essere la base di questo disturbo. L’aerofagia assume carattere patologico quando consegue a condizioni psicologiche, gastro-intestinali, biliari od ormonali.
Il gas nel tratto digerente proviene essenzialmente da due fonti: ingestione di aria e produzione da parte dei batteri naturalmente presenti nel grande intestino (chiamato anche colon).
Tutti ingeriscono piccole quantità di aria quando mangiano e bevono, tuttavia fattori come bere o mangiare troppo rapidamente, il consumo di gomme da masticare, il fumo e l’utilizzo di protesi dentali possono indurre alcune persone a deglutire più aria.
Quando si consuma un pasto ricco di grassi, fibre e proteine, specie in modo veloce, i meccanismi digestivi vengono messi alla prova.
Le cause possono dipendere anche da altri fattori, tra i quali troviamo l’alterazione della flora intestinale, gastrite, stitichezza e sindrome dell’intestino irritabile. Anche stress, insonnia e depressione possono essere causa di meteorismo.

Guida
Per combattere l’aerofagia è anzitutto necessario modificare la propria dieta e cercare di masticare il cibo più a lungo e con calma.
Per ristabilire la flora intestinale, è possibile assumere dei probiotici che consentono un reintegro dei microrganismi a favore di un miglioramento della funzione intestinale e riducono il gonfiore.
Il Carbone vegetale rientra nei farmaci naturali utilizzati per trattare i sintomi dell’aerofagia. Il carbone vegetale è ottenuto dalla distillazione secca del legno di betulla, salice o pioppo, da cui si ottiene una polvere. È noto ai più che il carbone vegetale vanta proprietà adsorbenti eccezionali, tali da inglobare l’aria in eccesso ingoiata con l’alimentazione (non a caso, il suo impiego è consigliato anche in caso di meteorismo, diarrea e flatulenza); inoltre, il carbone vegetale esercita una modesta azione disinfettante nel tratto intestinale. re
Altro rimedio naturale è rappresentato da una corretta alimentazione come masticare a lungo, non parlare durante il pasto, non bere bevande gassate (o comunque limitarne il consumo), non assumere/evitare pasti ricchi di lipidi e di proteine, specie se abbinati; ridurre l’apporto di legumi, cavoli, cipolle e di tutti gli alimenti che possono favorire la formazione di gas nello stomaco (nei pazienti sensibili).
Con l’assunzione di infusi o integratori a base di finocchio e anice, grazie ai componenti presenti in queste essenze vegetali, è possibile agire sul gonfiore addominale e limitare la fermentazione anaerobica operata dalla flora intestinale. Anche il cumino si contraddistingue per le sue proprietà digestive e carminative. La melissa vanta allo stesso modo proprietà carminative, antispasmodiche e calmanti. Infine, la camomilla ha non solo potenzialità carminative, ma grazie alla sua azione di contrasto dell’aria presente nell’intestino e nello stomaco, è in grado anche di ridurre i crampi addominali.

sconto-stradella

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di parti parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente gestiti per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare correttamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Abbiamo usato direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuta a offrirti l’opportunità migliore. Politica sui cookie Politica sui cookie