CONSIGLI

CADUTA CAPELLI

Cause
La perdita dei capelli è un fenomeno fisiologico. Si stima che entro un certo numero di capelli, circa 100 al giorno, si tratti di una condizione normale che non fa presagire alcuna patologia.
Le cause della perdita di capelli possono essere diverse:

– il sesso (la caduta è maggiore negli uomini rispetto alle donne)
– la stagione (in autunno e primavera la caduta aumenta)
– condizioni di salute (l’utilizzo di certi farmaci e alcune malattie possono accelerare la caduta)
– lavaggio e spazzolatura ( il trauma meccanico facilita il distacco dei capelli)
– densità di capelli (più capelli si hanno e maggiore sarà la caduta in termini assoluti)
– genetica (alcuni soggetti sono geneticamente predisposti alla caduta)
La perdita dei capelli è una problematica che riguarda trasversalmente gli uomini e le donne, ma possiamo notare delle differenze sostanziali nella caduta dei capelli maschili e femminili.
La perdita dei capelli nell’uomo, generalmente, comincia con un diradarsi della chioma all’altezza delle tempie: per questo motivo viene detta comunemente “stempiatura”. I capelli, inoltre, cominciano a diradarsi anche al centro della testa dando vita a spazi dove la ricrescita non avviene più. L’interazione tra fattori genetici, squilibri ormonali e carenze di proteine può giocare un ruolo fondamentale verso la calvizie.
Nelle donne, invece, la perdita dei capelli si può avere durante la gravidanza o dopo il parto. Questo fenomeno è temporaneo e si interrompe a seguito del ripristino degli ormoni. In generale, anche una dieta con mancato apporto di proteine, ferro e zinco può essere la causa, così come negli uomini, del diradarsi progressivo dei capelli. Tuttavia l’assottigliamento dei capelli, nella donna, avviene principalmente sulla parte superiore del cuoio capelluto.

Guida
Il trattamento va adeguato in base alla causa che genera la caduta. Infatti, se per esempio la perdita dei capelli è dovuta all’assunzione di un particolare farmaco, il problema può essere ovviato con la sospensione del farmaco stesso, qualora sia possibile.
Si possono utilizzare shampoo e prodotti delicati, che rispettano il PH della cute ed effettuano un’azione nutriente e idratante. Per rinforzare i capelli è possibile applicare per tre o più mesi delle fiale contenenti micronutrienti adatti al cuoio capelluto. Grazie all’azione nutriente di questi prodotti, possiamo aiutare i capelli a rigenerarsi e rinforzarsi. Ci sono anche rimedi naturali a base di erbe che svolgono un’azione nutriente e rinforzante.
La vitamina B è un altro nutriente essenziale per la salute dei capelli. Si può trarre beneficio anche da massaggi con oli essenziali. Esistono diverse essenze vegetali che stimolano l’ossigenazione del cuoio capelluto, come geranio, rosmarino e alloro. Qualora queste manchino con la dieta, oppure in casi di aumentato fabbisogno, si possono assumere degli integratori specifici per la salute dei capelli.
Per avere capelli sani e forti bisogna limitare l’uso di prodotti aggressivi, coma le piastra e l’asciugacapelli, che possono danneggiare la fibra del capello fino a indebolirla e causare la caduta.
Una cattiva alimentazione poco bilanciata, soprattutto per quanto riguarda l’apporto di proteine, zinco e ferro, può causare la caduta dei capelli. Nel caso di aumentato fabbisogno oppure di mancato apporto con la dieta, è consigliabile assumere un integratore.

 

sconto-stradella

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di parti parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente gestiti per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare correttamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Abbiamo usato direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuta a offrirti l’opportunità migliore. Politica sui cookie Politica sui cookie